Pescado fresco a la plancha

Dove mangiare a Tenerife

Scopri i piatti tipici dell'isola e dove poterli assaporare

Tenerife, nonostante la sua vocazione al turismo di massa, riserva delle belle sorprese per quanto riguarda ricette tipiche e buona cucina. Bisogna solo aprire bene gli occhi e sapere dove cercare.

Il sud dell’isola, presa d’assalto da turisti provenienti da ogni parte d’Europa, è caratterizzata per lo più da ristoranti che fanno cucina internazionale e catene di fast-food tanto amate dagli anglosassoni.

Per trovare dei ristoranti che fanno cucina locale bisogna uscire dai grandi complessi turistici.

Di sicuro al nord, dove si concentrano i residenti, è più facile trovare piccoli locali che fanno cucina tipica, con prodotti e sapori prettamente canari.

Piatti e prodotti tipici di Tenerife

Tenerife è ricca di prodotti enogastronomici locali. Ha una tradizione culinaria di tutto rispetto, che può soddisfare coloro che amano sperimentare nuovi gusti e sapori.

La cucina canaria è molto semplice. Si basa sui prodotti dell’agricoltura e sul pescato fresco. Anche i metodi di cottura sono poco elaborati. Diventa importante, allora, reperire prodotti sani e dal sapore deciso.

Per tutelare gli agricoltori locali, le leggi canarie impediscono l’importazione di alcuni prodotti e regolamentano in modo restrittivo l’arrivo sull’isola di altri prodotti dell’agricoltura.

Per rendervi conto della ricchezza ortofrutticola dell’isola, basta recarsi la mattina al Mercato de la Recova, dove potrete assaggiare ed acquistare i prodotti degli agricoltori locali ad un prezzo davvero irrisorio.

Papas arrugadas

A Tenerife sono famose le “papas arrugadas”. Sono piccole patate (papa bonita) che si coltivano solo sulle isole canarie. Ve le serviranno ovunque vi fermiate a mangiare.

Papas arrugadas
Papas arrugadas

Vengono bollite con tutta la buccia e aggiungendo molto sale, tanto che una volta eliminata l’acqua di cottura resta una crosta di sale bianca sull’esterno della patata. Anticamente venivano cotte nell’acqua di mare.

Solitamente si servono come contorno di carne o pesce, ma spesso sono proposte come piatto singolo come tapa, in accompagnamento ad una salsa tipica detta “mojo”.

Mojo Canario

Il mojo è una salsa tipica delle isole. Gli ingredienti base sono l’olio d’oliva, il sale e l’aceto, a cui poi si può aggiungere paprica, prezzemolo, coriandolo, cumino o peperoncino piccante.

Viene sempre servita per accompagnare piatti a base di pesce, di carne o le papas arrugadas.

Ce ne sono di due tipi: rosso e verde.

Mojo Rojo e Verde
Mojo Rojo e Verde

Il Mojo Verde si usa per i piatti a base di pesce e contiene prezzemolo o coriandolo. È di colore verde appunto.

Il Mojo Rojo (rosso) accompagna i piatti a base di carne e contiene paprica. Poi c’è la variante piccante che contiene anche peperoncino.

Nei supermercati trovate delle porzioni liofilizzate che potete portarvi a casa e poi preparare la salsa aggiungendo gli ingredienti liquidi descritti sulla confezione (solitamente acqua, olio, aceto e sale).

Tapas

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, le tapas non sono molto un prodotto tipico.

Potrete trovare diversi locali che le servono, ma dai canari sono vissute come piatto estero, non locale. Sono piccoli bocconcini misti di diversi piatti, anche dalla lunga cottura: carne in umido, frittata di patate, bocconcini di pesce, etc.

Le tapas sono tipiche della Spagna. I canari non si sentono per niente spagnoli, ma più sudamericani per via della forte emigrazione che ha interessato la popolazione isolana nel passato (anche il bus, infatti, viene chiamato “Guagua”).

Pertanto troverete le tapas ovunque, ma non aspettatevi grandi sapori.

Cerveza Dorada

A Tenerife si beve ovunque una birra artigianale locale prodotta da un birrificio che lavora direttamente sull’isola e che si chiama “Dorada”.

Gli isolani e i turisti sono molto amanti della birra, come accade anche nella Spagna continentale. Il costo per una cerveza Dorata è di circa 1€.

Cafè cortado – Cafè leche y leche

Sul caffè, per noi italiani, non si può discutere, ma a Tenerife ne hanno diverse varianti a cui potrete affezionarvi. Sicuramente fa specie il fatto che nei bar si utilizzi il latte condensato, che da noi è una rarità.

Per “cafè cortado” (tagliato) si intende un caffè espresso con aggiunta di una piccola quantità di latte per togliere l’acidità del caffè.

Per “cafè leche y leche” si intende un caffè espresso con aggiunta di una piccola quantità di latte condensato, che va a formare una crema sul fondo del bicchiere, e latte fresco.

Pescado fresco a la plancha

Il piatto che consigliamo in assoluto a Tenerife è il “pescado fresco a la plancha”.

Il pesce freschissimo pescato sulla costa canaria, viene pulito e sfilettato solo su un lato. Aperto, a metà senza togliere la testa e la lisca, viene cotto alla placha ovvero alla piastra.

Il risultato è fantastico. Il pesce viene cotto velocemente. La cottura alla piastra forma una crosta superficiale, ma il pesce resta morbido all’interno e conserva intatto tutto il suo sapore.

Pescado fresco a la plancha
Pescado fresco a la plancha

Solitamente il pescado alla plancha viene servito con un’insalata freschissima mista, con pomodori, peperoni e avocado.

Una vera delizia per gli amanti della semplicità.

Gofio canario

Il Gofio è un alimento tipico canario, molto antico.

È una farina che si ottiene dalla macinazione di cereali tostati. È un prodotto che si prepara rapidamente. È economico, saporito e versatile, si accompagna, infatti, a carne, brodo di pesce e verdure.

Si tratta di un alimento che risale addirittura alle popolazioni indigene canarie dei Guanches e ancora oggi rappresenta un piatto locale tipico.

Oggi è tutelato dalla Unione Europea.

Arroz caldoso

Anche questo è un piatto Spagnolo ma molto popolare anche sull’isola. Letteralmente l’ “arroz caldoso” è il riso in brodo.

Quello a base di pesce è veramente buono. Come si usa spesso, nei locali canari, i piatti unici come questo vengono serviti “a compartir” cioè da dividere. Viene servito un piatto da portata e poi ogni commensale prende la sua parte.

In questo caso abbiamo una pentola con brodo, pesce, verdure e riso, in una sorta di minestrone squisito. Davvero buono! Da provare.

Vi sconsigliamo la “paella”, che si mangia bene solo a Valencia. Del resto in Italia non mangereste certo la pizza a Bressanone!

Tarta de queso

Nella cucina canaria i dolci non hanno un grande ruolo. Nei ristoranti e nei locali più grandi la lista dei “postres” o dessert è quella solita dei menu internazionali.

In alcuni casi, se il locale in cui vi fermate è davvero piccolo o si trova in un luogo sperduto, potreste trovare, nella lista dei dessert solo una fetta di “Tarta de queso” – torta al formaggio – che invece non manca mai.

Al contrario della classica “cheese cake”, questa torta al formaggio è molto semplice e poco zuccherata. Non ha una base biscottata, né una salsa d’accompagnamento.

Formaggi

A Tenerife trovate anche del buon formaggio. Se avete la fortuna di incappare in qualche produttore locale, magari durante un mercatino degli agricoltori, potete assaggiare del formaggio davvero particolare.

Ad esempio il formaggio ai fichi d’india ha un gusto molto delicato e lo riconoscete perché ha la parte esterna di un rosso brillante.

A Puerto de la Cruz c’è un mercatino di produttori locali che si tiene una volta alla settimana. Queste occasioni rappresentano i momenti migliori per trovare dei prodotti del territorio che altrimenti sarebbe difficile scoprire.

Dove mangiare a Puerto de la Cruz

Al Puerto ci sono diversi posti dove è possibile mangiare bene.

Innanzitutto dobbiamo dire che se volete mangiare del buon pesce fresco cotto a la plancha, basta cercare i ristoranti delle cooperative dei pescatori.

Al Puerto dell’ottimo pesce fresco si mangia a la “Cofradia de pescadores” – http://www.lacofradiadepescadores.es/

Qui potete mangiare su una terrazza che si affaccia sul mare. I piatti sono tutti a base di pesce. Il prezzo medio a persona si aggira intorno ai 15€. Potete scegliere tra diversi tipi di piatti: fritti, pescato fresco alla piastra e sempre un’insalata mista di contorno.

Barche dei pescatori a Puerto de la Cruz
Barche dei pescatori a Puerto de la Cruz

Intorno alle piscine delle Martianes trovate diversi bar dove ordinare il “cafè cortado” o “leche y leche”.

Al molo si concentrano tantissimi ristoranti e locali dove è possibile mangiare la sera. Accanto ai ristoranti con menu internazionali, potete trovare locali dove si gustano piatti di pesce fresco o piatti tradizionali come il Gofio o l’Arroz caldoso.

In alcuni posti si può mangiare anche dell’ottimo “gazpacho”, zuppa fredda a base di verdure.

Mangiare a Santa Cruz

A Santa Cruz i locali e i ristoranti si concentrano per lo più nella zona di Piazza de España e del lungomare.

Trattandosi della capitale, è difficile imbattersi in un ristorante che cucini solo piatti locali canari, però sono diffuse le “Marisquerie”. Si tratta di locali che cucinano solo pesce fresco. La “marisqueria” è organizzata solitamente in due zone.

In una parte del locale c’è la pescheria dove viene raccolto il pesce fresco di giornata. Nella parte del ristorante vero e proprio, è possibile ordinare il piatto di pesce che viene servito con un secchiello in metallo per mettere gli scarti.

Sono ottimi posti, questi, dove consumare del buon pesce fresco cotto al momento, su richiesta. Solitamente si ordina come accompagnamento una cerveza (birra) fredda. I contorni possono essere le papas arrugadas oppure un’insalata di verdure fresche.

Sempre nella zona di Plaza de España si trovano le Hamburgueserie. Si tratta di locali dove si mangiano solo hamburger. Spesso vengono proposti panini gourmet, quindi preparati con prodotti di buona qualità, tra cui manzo di prima scelta.

Nelle Hamburgueserie si mangiano panini serviti con un contorno di insalate o di patatine fritte, a scelta.

Pesce freschissimo nel nord dell’isola

Partendo da Santa Cruz o dal Puerto, anche in pullman, si raggiunge Punta del Hidalgo proprio a ridosso delle montagne dell’Anaga.

Scendendo da Punta del Hidalgo verso occidente, si incontra Bajamar, una zona turistica frequentata molto dagli spagnoli. Qui si trova il faro e la costa è caratterizzata da una lunga sequenza di piscine naturali.

La domenica i residenti sono soliti recarsi in questa parte dell’isola per mangiare in famiglia. Vengono allestiti picnic o tende di fortuna, ma anche i ristoranti locali vengono presi d’assalto.

Su questa parte della costa si incontrano diversi locali che cucinano piatti locali. Per mangiare del buon pesce fresco cotto alla piastra o fritto vi consigliamo il ristorante dei pescatori. Qui ne trovate ben due: Ristorante Cofradía de La Punta e Ristorante Cofradía de Bajamar.

Lungo la costa e nei paesini che si affacciano sul mare, trovate diversi ristoranti con menu internazionali.

Roque de las Bodegas
Spiaggia di “Roque de las Bodegas” proprio di fronte al ristorante “Casa Africa”.

Se invece optate per una gita nell’estremo nord dell’Isola, dalle parti di Taganana, vi consigliamo assolutamente Casa Africa: questo ristorante si affaccia direttamente su una piccola spiaggia in sabbia fine, dove abbiamo mangiato dell’ottimo pescado fresco alla piastra, con contorno di insalata e frutta fresca.

Cucina internazionale a Los Cristianos – Las Americas

Sulla costa meridionale di Tenerife scordatevi di trovare ristoranti dove cucinano piatti isolani tipici.

Le zone balneari di Los Cristianos e Las Americas sono letteralmente invase, per tutto l’anno, da turisti tedeschi, italiani e nord europei.

Qui trovate una quantità infinita di ristoranti e locali, ma che propongono menu adatti al tipo di clientela che arriva in questa parte dell’isola.

Si trovano moltissimi ristoranti italiani e pizzerie, pub e fast-food per gli inglesi, dove la birra scorre a fiumi.

Non farete fatica a mangiare cibi tedeschi. Ci sono molti locali, infatti, che propongono piatti particolarmente apprezzati dai tedeschi.

L’enorme afflusso di stranieri che raggiunge questa parte di Tenerife, ha promosso l’apertura di ristoranti che cercano di soddisfare i gusti di una clientela specifica, per cui è molto difficile trovare prodotti o piatti tipici canari.

Le possibilità di imbattersi in locali più tradizionali crescono se si procede verso i paesi interni di Adeje, Vilaflor, Arona.

Conclusioni

Per chi ama sperimentare gusti e sapori nuovi, a Tenerife si possono provare dei piatti e dei prodotti unici nel loro genere.

I piatti tipici canari sono il pescado fresco cotto alla plancha, il Gofio canarioe le papas arrugadas condite con il mojo rosso o verde.

I dolci non sono molto diffusi nella cucina canaria, ma ovunque trovate una Tarta de Queso. Vi sconsigliamo, invece, di provare la paella, perché non ne troverete di buone in giro.

Al nord dell’isola sono diffusi i ristoranti di cucina locale. Visto che qui si concentra la maggior parte della popolazione residente, è facile trovare locali che servono piatti canari.

Al sud, invece, non ne troverete molti a causa dell’enorme afflusso di turisti di stranieri. Sono diffuse le catene internazionali di fast-food, pub, ristoranti con menu tipicamente inglesi, italiani e tedeschi, pizzerie, etc.

    @2020 Antonio Gallo & Vittoria Conte - P.IVA 03884750617 - Privacy & Cookies